Cyclette: allenamento per dimagrire

Cyclette: allenamento per dimagrire, è una delle parole più cercate sul web per chi ha iniziato la sua preparazione fisica in ritardo e vuole rimediare all’ultimo.

L’estate, però, è il periodo peggiore per chi si vuole rimettere in forma: ormai è tardi per essere al top subito, però con molto impegno è possibile fare qualcosa nel breve termine, in modo da tamponare gli errori dell’inverno. Ovviamente non è possibile fare miracoli, ma dei piccoli aggiustamenti o la perdita di qualche chilo in poco tempo sono dei risultati possibili.

Al contempo, l’invidia verso il lavoro altrui e i sensi di colpa per il lavoro non fatto, possono essere fonte di motivazione per garantire l’arrivo al top l’anno successivo col massimo impegno.

Infatti, se devi perdere decine di chili, non ti sarà possibile farlo in un paio di mesi. Serviranno più mesi di allenamento costante e dieta ferrea per riuscirci, ma una volta che ti sarai messo di impegno, ti risulterà spontaneo fare tutto ciò. E grazie alla ‘delusione’ di questa estate, sarai carico al massimo per poter riuscire nell’intento di essere in forma l’anno successivo!
Come fare? Scopriamolo subito tramite questo articolo!

Attrezzi necessari

Vi è la possibilità di andare in palestra, con maggiori spese, ma anche maggiori possibilità di riuscita. Però probabilmente se stai leggendo questo articolo è perché vuoi evitare di andare in palestra, forse per risparmiare, forse perché sei timido, forse perché ti vergogni. Non è importante tutto ciò, in quanto anche da casa, con una semplice cyclette, si possono ottenere risultati formidabili. Basta sapere come fare, come approcciarsi al mondo dell’allenamento.
Oltre alla cyclette per dimagrire sarà necessario un blocco note, sia esso cartaceo o virtuale (cellulare). Quest’ultimo sarà la base su cui appunteremo, allenamento dopo allenamento, ogni progresso registrato tramite un programma allenamento cyclette. In questo modo possiamo monitorare i vari parametri allenanti e di conseguenza sapremo come migliorare.

banner_n3

La prima regola nel uso della cyclette per dimagrire: Costanza

Chiunque si sia mai approcciato alla palestra sa bene che affinché ci sia un miglioramento, sono necessarie due cose: costanza nell’allenarsi e progressione, che non sempre è costante.

  • Con la costanza, permetteremo al corpo di essere costantemente sottoposto a stress importanti, ma da cui può recuperare. Questo sarà la base dell’adattamento corporeo.

Se noi non siamo costanti, possiamo anche fare sforzi enormi per poche volte per cercare di compensare, ma non basteranno. Anzi, potrebbero essere controproducenti per il corpo, in quanto si tratta di sforzi così grandi che il corpo non è assolutamente abituato a fare, quindi subirà un danno importante, e noi saremo doloranti per giorni a causa dei DOMS, ovvero i dolorini che tutti hanno provato almeno una volta nella vita dopo uno sforzo fisico ripetuto e intenso o dopo la prima giornata di palestra.

Però ripeto, questo non basterà a compensare la restante inattività: quindi meglio poco ma spesso, che tanto ma con poca frequenza.

PROGRESSIONE

Progressione

Con la progressione, permetteremo al corpo di adattarsi a stimoli via via maggiori, senza i quali non può esserci miglioramento fisico. Se il corpo si abitua, infatti, non si sarà più in grado di sfruttare adeguatamente le riserve energetiche, in quanto vengono usate con maggiore criterio e ‘risparmio energetico’, diminuendo quindi il consumo calorico.

ESEMPI PRATICI DI PROGRESSIONE

Esempi pratici di progressione

Per fare un esempio più pratico, se io oggi faccio una prima pedalata da due o tre km, è possibile che mi facciano male le gambe l’indomani, nonostante si tratti di un tragitto molto breve in cyclette, per il semplice motivo che il corpo non è abituato a questo tipo di sforzo, anche se leggero.

Se fra due giorni (il tempo di recupero è fondamentale: bisogna dare sempre il giusto tempo al corpo, per poter recuperare i ‘danni subiti’ nei giorni precedenti) rifaccio una pedalata nuovamente da due o tre km, forse l’indomani avrò dolori, forse no. Il corpo si sta già abituando a questo stimolo, di conseguenza, dopo il miglioramento necessario affinché si possa affrontare questo stimolo al meglio, non è necessario progredire oltre, visto che lo stimolo è uguale.

Se dovessimo affrontare una terza volta lo stesso stimolo blando, siamo certi che l’indomani non avremo alcun problema, in quanto il corpo si è ormai adattato efficacemente a questa tipologia di stimolo.

Se dopo questo adattamento applichiamo però uno stimolo diverso, sia esso più intenso o duraturo, il corpo troverà nuovamente la necessità di adattarsi, restituendoci i cosiddetti DOMS e un nuovo miglioramento muscolare. E dev’essere così ad ogni allenamento! È questo il principio della progressione che ci permetterà di ottenere risultati.

DOMS

DOMS

I DOMS però non saranno presenti per sempre: anche se l’allenamento con cyclette andrà via via intensificandosi o diversificandosi, il corpo si abituerà parzialmente, impedendo di avere dolore ogni qualvolta ci alleniamo. Questo però non vuol dire che non ci stiamo adattando al nuovo allenamento o che non stiamo migliorando: semplicemente ci stiamo adattando ad avere il dolore e a sopportarlo.

COME IMPOSTARE L’ALLENAMENTO CON CYCLETTE PER DIMAGRIRE

Come impostare l’allenamento con cyclette per dimagrire?

A questo punto, proviamo a capire come impostare un programma di allenamento con la cyclette.
Sarà necessario scegliere dei parametri fondamentali su cui basarsi. Questi parametri possono essere indicati più genericamente come volume e intensità.

Per volume, intendiamo la quantità totale di lavoro svolto. Parliamo quindi di quanti km faremo ad ogni allenamento e quanto questo parametro andrà modificato nel tempo.

Per intensità, invece, intendiamo quanto è difficile il lavoro svolto rispetto alle nostre capacità.

Da questi due parametri possiamo partire con un allenamento cyclette per principianti e arrivare, in poco tempo, ad essere degli atleti avanzati. Basterà semplicemente non fare le cose a caso applicando un metodo.

Consumo di calorie sulla cyclette per dimagrire


Ma quanto consuma esattamente un’attività di cyclette di circa 1 ora? Se parliamo di bruciare calorie con la cyclette, sappiate che un’ora di attività fisica ci permetterà di bruciare dalle 400 alle 750 Kcal, in base all’intensità dell’allenamento.
Dunque dimagrire con la cyclette, non solo è facile, ma anche veloce se ci si applica tutte le settimane, un giorno sì ed uno no (oppure di più o di meno in base alla nostra capacità atletica)!
Pensate quindi a degli allenamenti quotidiani, un’ora di cyclette al giorno fa dimagrire anche diversi chili durante un mese.

GRASSO 1 KG = CIRCA 7000 KCAL, PERCHÉ

Grasso: 1 Kg = circa 7000 Kcal, perché?

Un chilogrammo di grasso corrisponde a circa 7mila kcal, anche se un grammo di grassi normalmente apporta un quantitativo calorico di 9 kcal (per qualsiasi dubbio, si possono avere delucidazioni tramite: https://www.projectinvictus.it/dimagrire-velocemente/ oppure tramite https://alimentazionesportiva.it/quante-calorie-ci-sono-in-un-chilo-di-grasso-corporeo/).
Perché questa differenza? Molto semplice: quando immagazziniamo grasso nel nostro corpo, all’interno dell’adipocita, ovvero la cellula grassa, non ci saranno solo lipidi (grassi), ma ci sarà anche una componente d’acqua che comporterà una ‘diluizione’ del contenuto calorico totale.

Quindi con soli 10 giorni di attività fisica intensa, è possibile bruciare un chilo netto di grasso! Quindi 3 kg al mese!
E in questo caso parliamo di grassi, ma il peso reale diminuirà molto di più e noi saremo molto più sgonfi.

Perché? Perché prima di arrivare a perdere molto grasso, ci svuoteremo anche di liquidi in eccesso e glicogeno (la molecola con cui vengono conservati gli zuccheri), che ci faranno perdere diversi chili all’inizio. Attenzione però, si tratta di svuotarsi di riserve di zuccheri e acqua, quindi non è un dimagrimento vero e proprio, in quanto alla prima pizza sarà possibile riacquistare tutto molto velocemente a causa del mix di carboidrati + acqua + sale (ideale per avere ritenzione idrica appunto). Per questo motivo le classiche diete low carb all’inizio permettono un dimagrimento rapido per poi stallare: in realtà ci svuotano di zuccheri e liquidi principalmente, quindi il peso perso non corrisponde ad un reale dimagrimento, ma solo ad uno svuotamento temporaneo di componenti come acqua e zuccheri.

COSA FARE QUINDI USARE UNA CYCLETTE PER DIMAGRIRE

Cosa fare quindi? Usare una cyclette per dimagrire!

Bisogna semplicemente non illudersi dei primi chili persi (che torneranno molto rapidamente, anche se all’inizio ci fanno sentire molto sgonfi) e bisogna impegnarsi ancora di più. Questa veloce perdita iniziale di peso deve servire più che altro come spinta motivazionale, per far sì che si possa perdere del grasso effettivo in seguito.

Tabella allenamento: cyclette per dimagrire


Andiamo quindi a creare una tabella d’allenamento per cyclette sul nostro blocco note.
Dobbiamo creare un programma cyclette che ci permetta di dimagrire, ma che al contempo ci permetta di non abituare rapidamente il nostro corpo all’allenamento.

Come fare? Ci sono due vie: o cercare un programma allenamento cyclette in pdf, in modo tale che si trovi qualcosa di pre-compilato da poter seguire e che magari è stato già provato da altre persone con successo (è possibile valutare ogni scheda in base alle recensioni ricevute); oppure si tenta di creare un programma di allenamento ex-novo, in modo da poter sperimentare qualcosa di nuovo da poter magari condividere con altri.

Esistono infatti numerosi gruppi sul web per scambiarsi informazioni e pareri riguardanti l’allenamento. Dei veri e propri forum dove è possibile accrescere la propria cultura personale sull’argomento e che al contempo ci permette di dare e ricevere spunti interessanti per nuovi allenamenti.

PROGRAMMARE L’ALLENAMENTO CON LA CYCLETTE PER DIMAGRIRE

Programmare l’allenamento con la cyclette per dimagrire

Se non sapete da dove partire, però, cominciate suddividendo l’allenamento in diverse tipologie.
Dovremmo avere almeno due o tre tipologie, in modo tale da poter rendere più difficoltoso il compito d’adattamento al nostro corpo.

Potremmo scegliere:

un giorno dedicato al volume d’allenamento, quindi alla durata totale e ai chilometri percorsi

  • un giorno dedicato all’intensità d’allenamento, quindi allo sforzo effettuato, tramite esercizi poco voluminosi ma molto intensi, con le resistenze delle cyclette impostate ai livelli massimi o quasi
  • un giorno misto, con intensità moderate e volumi intermedi, in modo tale da permettere al corpo di svolgere un lavoro che risulta essere una via di mezzo fra l’allenamento A e l’allenamento B.

A questo punto sarà necessario iniziare la prima settimana di allenamenti e appuntare tutto nel blocco note.

ESEMPI DI PROGRESSIONE NELL’ALLENAMENTO

Esempi di progressione nell’allenamento

Nel giorno A, ovvero durante l’allenamento di volume, riusciamo a fare 5 chilometri? Appuntiamolo nel blocco note.
Nel giorno B, ovvero durante l’allenamento di intensità, riusciamo a mettere la resistenza a 3 punti su 8 massimi? Appuntiamolo nel blocco note.
Nel giorno C, ovvero durante l’allenamento misto, riusciamo a mettere la resistenza a 2 punti su 8 massimi facendo 3 chilometri? Appuntiamo anche questo.

Possiamo allenarci anche solo 3 volte a settimana, suddividendo i giorni d’allenamento in questo modo. I restanti giorni verranno utilizzati dal corpo per riposare e recuperare dall’allenamento con la cyclette.

Col passare delle settimane, però, sarà necessario aumentare ciascuna variabile. Continuando l’esempio precedente, la seconda settimana dovremmo:

Nel giorno A, ovvero durante l’allenamento di volume, arrivare a fare almeno 7 chilometri. Ovviamente appuntiamo il tutto nel blocco note.
Nel giorno B, ovvero durante l’allenamento di intensità, arrivare a mettere la resistenza almeno a 4 punti su 8 massimi. Ovviamente appuntiamo anche questo nel blocco note.
Nel giorno C, ovvero durante l’allenamento misto, arrivare a mettere la resistenza a 3 punti su 8 massimi facendo 5 chilometri. Appuntiamo anche questo.

Avremo così creato una progressione che ci darà discreti progressi durante le prime due settimane già. Il corpo si troverà di fronte a stimoli sempre più intensi e quindi dovrà adattarsi di conseguenza. Inoltre il mix di allenamento di volume (quindi di calorie bruciate con la cyclette) e di intensità (con esercizi per cyclette pesanti), permetterà al corpo sia di dimagrire con la cyclette, sia di rafforzare la massa muscolare tramite l’intensità di allenamento. Il tutto però, se accompagnato da un piano alimentare adeguato: infatti, se non vi è un deficit calorico non potremo dimagrire.

CONTINUARE COSTANTEMENTE LA PROGRESSIONE

Continuare costantemente la progressione

In questo modo potremmo dire che la cyclette fa dimagrire, ma al contempo ci renderà molto più tonici e forti.

A questo punto, però, non dobbiamo fermare la progressione. Così la terza settimana avrà un andamento di questo tipo:

Nel giorno A, ovvero durante l’allenamento di volume, arrivare a fare almeno 9 chilometri. Ovviamente appuntiamo il tutto nel blocco note.
Nel giorno B, ovvero durante l’allenamento di intensità, arrivare a mettere la resistenza almeno a 5 punti su 8 massimi. Ovviamente appuntiamo anche questo nel blocco note.
Nel giorno C, ovvero durante l’allenamento misto, arrivare a mettere la resistenza a 4 punti su 8 massimi facendo 7 chilometri. Appuntiamo anche questo.

In questo modo la nostra progressione andrà avanti e il nostro corpo via via migliorerà.

SI PUÒ PROGREDIRE PER SEMPRE

Si può progredire per sempre?

Purtroppo no. Vi saranno delle settimane in cui non riusciremo a progredire, o peggio, in cui regrediremo. Non scoraggiatevi: potrebbe essere un segnale del vostro corpo che vuole farvi capire che state andando troppo di fretta, mentre lui ha bisogno di una settimana di riposo. Che fare? Si può fare la cosiddetta settimana di ‘scarico’ o ‘deload’, in cui tutte le variabili vengono ridotte drasticamente, in modo tale da lasciare al corpo il tempo di adattarsi alle settimane precedenti, cosa che evidentemente non era riuscito a fare (altrimenti non ci saremmo fermati con le progressioni).

A questo punto, passata la settimana di riposo, vi ritroverete più forti e in forma di prima! Infatti il corpo avrà avuto il tempo di recuperare le energie e di compensare il lavoro delle settimane precedenti e adesso sarà pronto a migliorare ulteriormente!

L’importanza dell’alimentazione

Attenzione: affinché tutto questo avvenga, è necessario dare al corpo i giusti nutrienti. Assicuriamoci di avere una discreta quota proteica, in quanto le proteine sono la base su cui verrà poi costruito un corpo tonico.
Anche i grassi svolgono un ruolo importante, tramite la produzione ormonale.
Infine i carboidrati, molto spesso demonizzati, non vanno scartati: sono il nostro principale carburante.

IL BILANCIO CALORICO

Il bilancio calorico

L’unica attenzione che dobbiamo rivolgere è al bilancio calorico: il consumo calorico con la cyclette dev’essere superiore alle calorie assunte con la dieta. Non è importante se mangiamo solo schifezze (anche se è altamente sconsigliato): se consumiamo con la cyclette calorie in più rispetto a quelle ingerite, sarà inevitabile dimagrire. Anche se mangiamo solo schifezze appunto.

Se avete dubbi, ci vorrà poco per sfatarli: https://www.diadorafitness.it/blog/perdere-peso-con-il-cibo-spazzatura/ oppure controllate questo link: https://www.105.net/news/tutto-news/253858/29enne-mangia-al-fast-food-per-30-giorni-e-dimagrisce-7-kg.html

Il dimagrimento infatti è dato dal deficit calorico. La differenza sul tipo di dimagrimento, invece, la fa come mangiamo: se mangiamo alimenti salutari e abbiamo un buon rapporto fra i macronutrienti, allora avremo un dimagrimento salutare e che ci consentirà di avere un bell’aspetto. Se invece dimagriremo tramite dei macronutrienti squilibrati (ad esempio mangiando quasi esclusivamente grassi, ma senza entrare in chetogenica), rischiamo di bruciare molto muscolo. Quindi di ritrovarci alla fine del processo di dimagrimento asciutti, sì, ma poco tonici! In questo caso la cyclette ci avrà fatto dimagrire la pancia, sì, ma ci ha anche fatto perdere parte dei muscoli che avevamo.

CHIEDERE AIUTO AGLI ESPERTI DEL SETTORE

Chiedere aiuto agli esperti del settore

Il consiglio principale è quindi quello di rivolgersi a professionisti del settore alimentare: si parla di medici specializzati in dietologia, biologi nutrizionisti o dietisti. Fare le cose a caso potrebbe comportare l’andare incontro a numerosi errori. Meglio non rischiare.

Se proprio non volete spendere questi soldi, invece, non estremizzate nulla e cercate di seguire una dieta varia e bilanciata, senza assumere troppe calorie, né troppo poche e dando priorità a elementi ricchi in vitamine e minerali come frutta e verdura. Non dimenticate di suddividere equamente le quote dei tre macronutrienti principali, senza demonizzare carboidrati e grassi: sono tutti essenziali per il nostro organismo!

Cyclette per dimagrire e ottenere risultati


Appurato che dimagrire con la cyclette è possibile, non ci resta che valutare il tipo di dimagrimento che vogliamo avere. Fare cyclette fa dimagrire, è vero, ma bisogna anche creare un corpo tonico grazie a diversi tipi di allenamento con cyclette e con un giusto rapporto di macronutrienti.

Con la cyclette i risultati dopo quanto saranno visibili?
Questa è una domanda molto comune. I risultati saranno visibili già dopo poche settimane, in quanto la quota di acqua e carboidrati iniziale viene persa rapidamente, a tutto vantaggio dell’aspetto fisico.

CYCLETTE PER DIMAGRIRE LOCALIZZATO

Cyclette per Dimagrire localizzato

La cyclette fa dimagrire la pancia? Come posso usare la cyclette per dimagrire le cosce? Anche queste sono domande molto frequenti. In realtà non vi è un dimagrimento localizzato: il peso verrà perso in maniera uniforme in tutto il corpo, con ‘preferenze’ che dipendono non tanto da noi, quanto piuttosto dalla tipologia di forma che i nostri geni ci hanno dato: c’è chi accumula grasso in zona addominale, chi nei fianchi, chi nel sedere e così via. In base a queste caratteristiche, considerando che i maggiori accumuli adiposi sono in determinate zone, andremo a dimagrire principalmente in quei punti, per la nostra gioia.

Nel caso del grasso ostinato, invece, non ci resterà che insistere col dimagrimento affinché vada via: non esiste un tipo di grasso persistente; esiste al massimo un tipo di grasso maggiormente resistente all’azione della dieta, ma che con diverse strategie e una dieta dimagrante associata ad attività fisica, è possibile comunque rimuovere.

È POSSIBILE RIPRENDERE IL PESO PERSO CON L’ALLENAMENTO PRECEDENTE

È possibile riprendere il peso perso con l’allenamento precedente?

Altro dubbio comune. La risposta è certamente sì: vige il principio del bilancio calorico, secondo cui, se assumiamo più calorie di quante ne spendiamo, inevitabilmente ingrasseremo.
Quindi, qualora volessimo abbandonare gli allenamenti o volessimo mangiare di più, dovremmo compensare con qualcosa.
Se vogliamo abbandonare gli allenamenti senza ingrassare, ci toccherà ridurre le calorie ingerite; se invece vogliamo mangiare di più senza ingrassare, pur continuando ad allenarci, sarà necessario aumentare il dispendio calorico quotidiano tramite l’attività fisica. Non ci sono altre soluzioni.

banner_n3

Conclusioni sulla cyclette per dimagrire

Praticando la cyclette due-tre volte a settimana oppure tutti i giorni, i risultati arriveranno in poco tempo. Basta volerlo e basta essere realmente costanti e capaci di fare una progressione col modello indicato in questo articolo. E se non fosse di vostro gradimento, è possibile trovare sul web svariate forme di allenamenti e progressioni per tutti i gusti, così da non annoiarsi mai.

Se sentite che il vostro corpo non è più stimolato da un determinato allenamento, cambiatelo con una versione totalmente differente per un paio di mesi: appena si sarà abituato all’altro allenamento, tornate al vostro allenamento preferito, e in questo modo, vedrete che otterrete i migliori risultati, grazie all’impossibilità di adattamento completo all’esercizio che facciamo svolgere al nostro corpo.

Il segreto è che non ci sono segreti: basta insistere e impedire al corpo di adattarsi del tutto e il gioco è fatto!
Condividete informazioni e dubbi con altri utenti del web, in questo modo potrete darvi una mano vicendevolmente, grazie alla condivisione delle informazioni.
O ancora potrete valutare la possibilità di cercare canali informativi esperti nel settore dieta ed attività con cyclette: del resto il web è un luogo dove è possibile trovare veramente di tutto.

Bisogna costantemente insistere con l’allenamento però, perché i risultati non arriveranno nell’arco di un mese (a meno che non partiate da un’ottima base e volete perdere giusto un paio di chiletti), ma sarà necessario un impegno molto più duraturo, che nell’arco di un anno vi porterà a stravolgere totalmente il vostro corpo e le vostre abitudini.

Basta volerlo e basta impegnarsi per ottenerlo!